Il Fotoritocco e gli Effetti Speciali

Gli Effetti Speciali

L'arte nata dagli strumenti digitali ha fornito mille spunti interessanti al mondo della pubblicità, dell'editoria e del cinema.

Navigare Facile

Ciascuno di noi conosce i programmi creati per rielaborare le immagini e magari ne ha fatto buon uso, pur a livello amatoriale, per intervenire sulle fotografie scattate con le macchine fotografiche digitali.

I maestri della digital art impiegano il fotoritocco in maniera indubbiamente superlativa, inducendo il pubblico, fin dagli anni Novanta, a discutere sull'autenticità delle foto e dei filmati...

La storia ci tramanda che Michelangelo abbia interrogato la statua di Mosè appena creata. "Perchè non parli?", avrebbe detto il Maestro di fronte ad un capolavoro apparsogli così vivo da non capacitarsi che fosse una mera statua.

Food

E lo stesso desiderio di comprendere come sia possibile creare la perfezione spinge ciscuno di noi a chiedersi se le sublimi produzioni d'arte digitale siano reali o virtuali.

Sono celebri i dibattiti nati attorno a video che ci sono sembrati troppo perfetti per essere veri, così come le modelle apparse sulle riviste patinate, ma probabilmente l'autenticità è un fattore secondario quando si parla d'arte!

Nessuno si interroga sulla realtà degli effetti speciali che impreziosiscono molti film, un'altra superlativa applicazione dell'arte digitale.

Il cinema ha beneficiato in maniera eccezionale delle sperimentazioni le quali hanno raggiunto vette fenomenali negli anni Novanta, quando sono apparsi sui maxischermi alieni, dinosauri e supereroi realistici al di là di ogni immaginazione!

La frontiera attuale è la visione tridimensionale, una magia di immagini, suoni e colori che avvolgono completamente gli spettatori.